Coraline e la porta magica (ita) (2009) streaming videoweed stagero


La piccola Coraline scopre nella sua casa una porta segreta dietro cui si cela una versione alternativa, e molto pi interessante, della sua esistenza. Coraline inizier a passare gran parte del suo tempo nel mondo parallelo ma, ben presto, la bizzarra avventura comincer a diventare pericolosa. Per salvare se stessa e i suoi genitori, Coraline dovr contare sulla sua forte determinazione e sul suo grande coraggio, ma avr anche a disposizione l’aiuto di alcuni vicini e di un gatto nero parlante.

Videoweed
Movshare
Novamov
Divxstage
Stagero

"Coraline e la porta magica (ita) (2009) streaming videoweed stagero", 5 out of 5 based on 1 ratings.
  • dinoccolatostabile

    Fantastico, orrorifico, ammaliante e in contempo focina di turbe psichiche e visive.
    “Coraline e la porta magica” non è un film di animazione per bambini, anche se la tematica è prettamente incentrata sull’accettazione di quella che è la “porta”(mazza che simpa che sono) che apre alla pubertà ed alle sue problematiche.

    Regia con i controcazzi di Henry Selick, che per chi non lo sapesse era quello a gestire tutto il baraccone di “A nightmare before christmas”, era lui e non Burton che faceva solo da produttore (eccecredo); idea di base tratta da un opera di Neil Gaiman, che l’è un altro bel soggettone in fatto di morali, viaggi onirici e darkettoneria old fashion, insomma un maestro delle fiabe dei giorni nostri. Ci tengo a precisare che con fiabe non si intende le blandate della Disney a finale sempre more di bosco e panna spray, quì parliamo di fiabe crude, che servono non tanto per la morale ma come manuale di sopravvivenza e monito a non far cazzate, un pò alla Grimm diciamo.

    Per quanto riguarda la fotografia è da paura, azzeccatissimo il contrasto grigio mondo1colori abbestia mondo2, giusto per enfatizzare il messaggio; la musica accompagna senza infamia e senza lode, onesto non è certo Clint Mansell o ciccio coso lì, Williams, funziona e basta.

    Ci sono scelte veramente di gusto nella scenografia: giusto per rendere la transizione tra i mondi ancora più simbolica vengono quasi usati effetti tipo Tunnel del parco divertimenti, nel senso che sono molto fisici e quasi palpabili ma allo stesso tempo mai sopra le righe.

    Tra i personaggi che mi son piaciuti di più metto le due vecchie star in pensione, come due sibille, una che parla di tragedie e dannazione, l’altra che invece promuove la novità e l’ebrezza del desiderio realizzato, due faccie della stessa medaglia, i piatti della bilancia… si insomma quella roba lì.

    Sono convinto che tale è il potenziale horror di questo film, che potrei rigirarlo con attori veri senza dover alterare mezza battuta dei dialoghi originali e senza modificare le sequenze ottenendo un cagati addosso istantaneo.

    Super-straconsigliato, ma non ai bambini !!!!!!!!!!

    8.5/10

    PS: ho avuto un pochello di fatica a prender sonno quella notte dopo il cinema… lol

    • gattarossa

      Caro mio, bella la tua disanima ma…non è un film per bambini?

      Tu li sottovaluti, prova a guardarti 9 – Nove, un film dei più bei film d’animazione che abbia mai visto

      sui destini apocalittici dell’umanità e poi ne riparliamo. :-)

      Inutile dire che c’è lo zampino di quel gran genio di Tim Burton.

      http://www.italia-film.org/5257-9-sub-ita/#gsc.tab=0

      • dinoccolatostabile

        EHEH, detto francamente non mi sento di proporlo ai mie nipoti come visione domenicale o come riempitivo nella giornata, me ne uscirebbero traumatizzati!!!
        9 l’avevo addocchiato e mo ho conferma grazie a te che posso visionarlo con buone aspettative.
        Cmq tranquilla non sottovaluto niente, anzi sono fermo sostenitore che nel genere animazione ci siano opere ben più rilevanti di tante pellicole così osannate, come messaggi ben più profondi e spietati di qualunque altro film! ; )

        • gattarossa

          penso che i bambini siano meglio strutturati di noi per affrontare quelli che pensiamo possano essere film sconvolgenti…sono anime candide che ancora non conoscono la spietatezza del genere umano e rimane quindi tutto in una dimensione ludica

          • dinoccolatostabile

            Mah, non so mica sai? Ci sono gestualità e mimiche nell’essere umano che si tramandano da millenni, tipo la paura del buio ecc ecc… I bambini sono i primi a cogliere queste cose, poi del resto cosa siamo noi? Bambini cresciuti grazie alle paure e alle buone morali(quando va bene), se parli di animazione ho presente un bel pò di roba in cui i bambini sbroccano e fanno danni ma gravi a livello sociali, specialmente se si parla di animazione e anime.
            Anzi, se esistono cose come Coraline e 9 è perchè sono i bambini interiori dei loro creatori che parlano :)